Sinergia e condivisione, alla scoperta del prossimo futuro:
LINEAPELLE sarà presente a Pitti Filati (Firenze, 27/29 giugno)

La parola chiave è sinergia.
A Firenze, dal 27 al 29 giugno, nella sede espositiva della Fortezza da Basso, è in
programma l’edizione numero 83 di Pitti Filati. Un’edizione alla quale sarà presente per
la prima volta Lineapelle, con uno spazio progettato ad hoc per promuovere l’eccellenza
dei suoi espositori e la loro inesauribile e innovativa capacità creatività.
Lineapelle propone a Firenze lo spazio di ricerca e approfondimento “TODAY IS
TOMORROW: An Anteprima by Lineapelle”, presentando un’accurata selezione di
materiali destinati alla stagione Autunno/Inverno 2019/2020 e un programma di
workshop tecnici e moda.
La presenza a Pitti Filati, la rassegna internazionale di riferimento del settore dei filati
per maglieria, rappresenta l’avvio di una collaborazione ricca di prospettive e basata
sulla comune volontà di creare nuovi percorsi creativi e stilistici, all’insegna del made in
Italy. È di grande valore che due manifestazioni leader al mondo come Lineapelle e Pitti
Filati collaborino e uniscano le forze. Ed è molto importante che questo accada a Firenze,
polo di attrazione produttiva per tutte le grandi griffe della fashion & luxury industry.
LINEAPELLE è la business experience ideata e promossa dalla conceria italiana. È la più importante fiera
mondiale della pelle e di tutto il settore che le gravita attorno. Due edizioni all’anno, a Milano (Fieramilano
Rho), oltre 1.200 espositori, più di 42.000 visitatori complessivi, Lineapelle non è solo un momento
imprescindibile di confronto produttivo e commerciale: è fondamentale anche sotto il profilo stilistico,
anticipando il fabbisogno creativo del mercato sviluppando trend che ogni espositore declina in base alla
propria dimensione di prodotto e clientela. LINEAPELLE MILANO è il fulcro di un network fieristico
globale, che comprende le preview di LINEAPELLE London e LINEAPELLE New York e la presenza
all’interno di altri eventi fieristici internazionali, attraverso collettive e workshop.